Language

Hello Guest!
Your Cart 0
€0.00

Live centres

Live centres

CHE COSA E’ UNA CONTROPUNTA

 La contropunta è una punta che, nelle macchine utensili a moto di lavoro rotatorio come ad esempio un tornio tradizionale o a controllo numerico, serve a sostenere il pezzo dalla parte opposta del mandrino durante la sua lavorazione mediante utensili ad asportazione truciolo. Solitamente è rotante in quanto il pezzo in lavorazione ruota con il mandrino principale. E’ inserita in un corpo dove all’interno monta dei cuscinetti a rotolamento di precisione a carico assiale, è predisposta con diversi gambi o attacchi in base alla controtesta del tornio in cui è montata. La punta normalmente ha un precarico assiale creato con delle molle a tazza che generano una compensazione assiale in modo che durante la lavorazione eserciti sul pezzo un carico costante

 

Quando viene utilizzata normalmente una contropunta

Una contropunta rotante da applicare su un tornio viene comunemente scelta per sostenere e rendere un pezzo rigido durante una operazione di tornitura radiale o longitudinale. Viene impiegata normalmente nei seguenti casi:

  • quando vengono realizzati pezzi aventi una sporgenza dal mandrino principale di circa 2-3 volte il diametro di presa
  • quando la massa del pezzo in rotazione risulta essere particolarmente gravosa
  • Quando la tornitura longitudinale deve essere particolarmente cilindrica e precisa.

La contropunta può essere utilizzata anche fissa ed essere applicata anche su una fresatrice o centro di lavoro nel caso sia necessario sostenere alberi durante operazioni di fresatura e/o scanalatura in modo da evitare eventuali errori geometrici di allineamento rispetto all’asse del pezzo, vibrazioni causate dalla flessione del pezzo durante l’operazione di fresatura.

Perché utilizzare la contropunta sul tornio

Per ottimizzare la scelta di una contropunta bisogna aver presente che la sua funzione consiste principalmente di mantenere in asse il pezzo durante la lavorazione evitando che si metta a ruotare fuori asse evitando l’innescarsi di vibrazioni, realizzare tornitura con errore di rotondità, superficie con rugosità eccessiva, scarsa durata dell’utensile che esegue la lavorazione.

Ma il motivo che la rende più importante nel suo utilizzo, consiste nell’evitare che il pezzo possa oscillare dal suo centro fino a fuoriuscire dalle griffe del mandrino, quindi senza controllo può causare danni alla macchina utensili, ma ancor peggio il pezzo fuori controllo può colpire e ferire gravemente l’operatore a bordo macchina.

Come scegliere la contropunta rotante per il tornio

La contropunta deve essere scelta in base ai seguenti parametri:

  • Tipo di gambo o attacco
  • Massa del pezzo
  • Rotazione del pezzo durante la lavorazione
  • Precisione cilindricità del pezzo
  • Precisione rotondità del pezzo.
  • Quantità dei pezzi da produrre
  • In caso di pezzi difficili e alberi lunghi scegliere se deve anche essere utilizzata come trascinamento
  • Scelta della cuspide corretta in base all’ingombro dell’utensile

 

Preparazione del pezzo per l’inserimento della contropunta

  • Eseguire un foro con una punta da centro avente un angolo di svasatura uguale all’angolo che abbiamo usato per la cuspide
  • Nel caso venga inserita in un foro scegliere la cuspide in base allo smusso creato all’inizio del foro

Manutenzione programmata della contropunta

Le contropunte devono essere comunque controllate tra un utilizzo e l’altro verificando il gioco radiale o assiale dei cuscinetti di precisione. In caso di sostituzione dei cuscinetti, sostituire anche eventuali molle della compensazione assiale

 

View as List Grid

Items 1-10 of 359

Set Descending Direction
per page
Page
View as List Grid

Items 1-10 of 359

Set Descending Direction
per page
Page